Montale e il suo territorio

Benvenuti a Montale!

È l’augurio che l’Amministrazione comunale rivolge a quanti vogliono visitare, intrattenersi, soggiornare sul territorio del Comune di Montale.
Ci piace presentare una realtà ricca di storia e di tradizioni, conservate e curate con attenzione, per offrire ai visitatori momenti di relax in ambienti immersi nel verde, collegati da una fitta rete di sentieri, ideali per un turismo lento da esercitare a piedi o in mountain bike.
Il processo di industrializzazione, sviluppatosi nella zona pianeggiante, pur con alterne vicende nella seconda metà del XX secolo, non ha compromesso quei valori ambientali che ancora caratterizzano il territorio, rendendolo meta di interessanti escursioni. Sulle pendici delle colline sopravvivono ancora, anche se trasformate, molte delle grandiose fattorie che costellavano la fertile campagna montalese, e la dorsale appenninica conserva tuttora integre le fitte foreste che, da sempre, caratterizzano queste terre.
Così nel corso degli anni Montale ha conservato una inclinazione spontanea ad accogliere i visitatori con discrezione, ma anche con calore e affabilità. Questa tendenza alla serenità risponde forse al bisogno di dimenticare i lunghi periodi di turbolenze che la storia ha assegnato a questa terra di confine, che la videro teatro di aspre e rovinose lotte tra le due famiglie pistoiesi dei Cancellieri e dei Panciatichi; a questi ultimi appartenne l’imponente rocca sulla destra del torrente Agna, poi trasformata in villa Smilea.
Oggi, partendo da Pistoia o da Prato, possiamo giungere a Montale in pochi minuti, mentre il collegamento con Firenze o Lucca è assicurato dallo snodo ferroviario della stazione di Montale-Agliana.
Ecco il senso di questa presentazione: uno strumento facilmente consultabile anche con le più aggiornate tecnologie, per scoprire e far conoscere quanto di bello il nostro paese è in grado di offrire ai visitatori.
Buona permanenza a Montale.